.
Annunci online

astronik
UN LUCANO DOC - Dialoghi e immagini da una terra antica che non vuole morire.


Diario


22 marzo 2013

Si potrebbe fare, si può fare, fatelo....

 

Si moltiplicano gli appelli e le petizioni per dare agli italiani un governo, ha superato le 100.000 firme la petizione on line su Repubblica http://temi.repubblica.it/repubblica-appelli/?action=vediappello&idappello=391293&show=firme

Ieri il Presidente Napolitano ha concluso il primo giro di consultazioni ed oggi affiderà, presumibilmente a Bersani, l’incarico “esplorativo.

Ad un mese dalle elezioni, con gli scenari internazionali non certo tranquillizzanti, la vicenda di Cipro potrebbe avere risvolti clamorosi e drammatici anche su altri paesi europei fra cui l’Italia.

Che c’è dietro l’angolo? Che futuro possiamo aspettarci? Quando usciremo da questa deprimente recessione? Domande a cui non è facile dare risposte, ovvio che senza una guida i problemi non si risolveranno di certo da soli per cui una guida al paese è un atto di responsabilità a cui i partiti non potranno sottrarsi. Ma chi e come troverà la quadra a questa non facile situazione? Altra domanda da un miliardo di dollari…..

Provo a disegnare degli scenari. Le elezioni, numericamente, non le ha vinto nessuno, non ci sono partiti che hanno ottenuto il consenso globale dagli italiani. Di sicuro ha perso il centrodestra e il PDL in particolare con oltre 6.000.000 di voti in meno, non sta meglio il PD che di consensi ne ha persi oltre 3.000.000, i cosiddetti moderati riuniti attorno a Monti hanno racimolato un consenso insignificante, Il Movimento 5 Stelle è la vera sorpresa in quanto ha raccolto in maniera clamorosa il dissenso degli italiani.

In pratica Centrodestra, Centrosinistra e M5S hanno circa un terzo di consensi a testa.

Senza alleanze non si governa e proprio il tema delle alleanze a tenere banco. Qualcuno ha messo senza pudore da parte i proclami elettorali, mi riferisco al PDL e propone la grande ammucchiata, il PD, pare, non abbia intenzione di fare questo abbraccio mortale. I fari sono tutti puntati sul movimento guidato da Beppe Grillo. Il Movimento 5 Stelle ha una organizzazione interna particolare con le regole che sono state accettate da tutti i candidati ed un codice comportamentale totalmente in contrapposizione con il modo di fare politica concepito dalla partitocrazia italiana.

Diamo per scontato che l’incarico verrà dato a Bersani in quanto partito maggiormente rappresentato alle camere, quasi certamente il leader del PD non si alleerà con il PDL, difficile pure l’alleanza PD - montiani.

Non rimarrebbe, condizionale superobbligatorio, che un accordo PD – M5S. Fino ad oggi Grillo ha escluso ad oltranza questa opzione ma si sono intraviste delle crepe nel movimento in occasione dell’elezione del Presidente del Senato.

E’ comprensibilissimo che il Movimento 5 Stelle mantenga fede al suo credo politico, la loro campagna elettorale s’è incentrata proprio sulla diversità di intendere la politica ed è comprensibile che essi vogliano mantenere la loro identità, quelli che strumentalmente attaccano con tutti i mezzi, soprattutto quelli illeciti, Grillo e M5S sono degli ipocriti.

Come se ne esce? Io non ho ricette ne soluzioni da proporre ma, come molti italiani che hanno visto con simpatia l’avanzamento del Movimento 5 Stelle, auspico una “deroga” ai principi del movimento.

Ci sono troppe incombenze che potrebbero creare ancor più devastanti danni alle famiglie italiane, l’economia è soffocata, oltre mezzo milione di lavoratori a breve saranno senza il paracadute della cassa integrazione, i tanti esodati creati dalla crisi economica saranno senza una pensione e senza un sostegno, il mondo imprenditoriale al collasso….. mi fermo qui per non cadere in depressione.

Se non si trova un accordo è evidente che si dovrà tornare alle urne e con l’attuale legge elettorale e con la più che probabile ipotesi di replicare lo stesso risultato elettorale di oggi è un autentico suicidio.

Non resta che sperare che si trovi un punto di incontro fra il PD e M5S con un programma mirato, magari a termine, due anni potrebbero bastare, per fare esclusivamente quelle leggi che sono nei programmi di quasi tutti i partiti, mettere in sicurezza la nazione, riavviare l’economia e dare speranza a tante famiglie. Con una massiccia di dose di buona volontà si può fare……


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. PD PDL. M5S italia bersani grillo governo

permalink | inviato da astronik il 22/3/2013 alle 8:4 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


25 novembre 2012

E l'Italia va.....



Oggi ci sono le primarie del PD, un partito spaccato fra il presunto innovatore Renzi e il tradizionalista Bersani:
Berlusconi minaccia di ritornare;
Il PDL è sempre più diviso, forse torna Forza Italia;
Casini appoggia un Monti bis;
Montezemolo scende in campo, un altro partito da mantenere;
Grillo fa sempre più proseliti fra gli sconteti;
L’IDV si sta disintegrando, i fuoriusciti fondano un altro partito;
Gli Arancioni di Demagistris non decollano……
Mentre la Politica da il meglio di se l’Italia va in rovina.
Aumentano tasse e disoccupati, ogni giorno.
Sempre meno lavoro e quello che rimane per lo più in nero o precario.
Meno diritti nel campo del lavoro meno tutele nel settore socio-sanitario.
Privilegi della casta che non cessano.
Siamo in un tunnel in cui non si vede ancora la luce.


18 novembre 2012

Alle urne come al patibolo




Se ho bel capito il 10 marzo gli italiani saranno chiamati ad eleggere il nuovo parlamento.

Quello che non ho capito con quale sistema elettorale. Sono almeno quatto anni che si discute di cambiare legge nota come “porcellum” che di fatto ha espropriato i cittadini dal diritto di scegliersi chi lo deve rappresentare alla Camera o al Senato, ma oltre alle chiacchiere non s’è prodotto altro.

Un Parlamento di “nominati” ha portato l’Italia sull’orlo del baratro ed a salvarla è stato chiamato un governo tecnico capeggiato dal professor Monti, espressione del mondo bancario e composto da professori, per lo più provenienti dalla Bocconi. A Monti bisogna riconoscere una capacità ed un carisma internazionale che di fatto ha salvato gli italiani dal disastro. I primo provvedimenti sono stati digeriti da tutti, serviva un sacrificio e gli italiani mostrarono comprensione, poi però i tecnici hanno cominciato ad esagerare ed hanno portato il paese in recessione ed ora non si vede come e quando si potrà uscire da questo pantano. Un Governo, si badi bene, appoggiato dai due principali partiti che fino all’anno scorso erano su schieramenti contrapposti….. mai visto un governo, anche se definito “tecnico” appoggiato da maggioranza ed opposizione….. per formare una strana maggioranza…. Boh…non capisco ma mi adeguo.

Tutti si lamentano della pressione fiscale, e tutti hanno ragione ma a me, povero ignorante sfuggono i principi che regola la moderna economia.

Gli imprenditori si sentono soffocati da un fisco opprimente che li costringe a de localizzare la produzione nei paesi emergenti o, in tanti casi, a chiudere le attività.

I cittadini, anch’essi vessati dal fisco, non stanno meglio, in tanti perdono il posto di lavoro, in tanti campano di stenti con gli ammortizzatori sociali, le sempre minori disponibilità economiche fanno diminuire gli acquisti e ciò causa la perdita di ulteriori posti di lavoro.

Siamo alla classica situazione del cane che si morde la coda.

In questo panorama desolante si inserisce la campagna elettorale che durerà almeno quattro mesi.

Tutta questa voglia di andare a votare gli italiani proprio non ce l’hanno. Lo abbiamo capito dall’esito della votazione per le regionali siciliane dove oltre il 50% degli elettori ha snobbato i seggi.

Come si fa ad avere fiducia in questo sistema? Un sistema dove i partiti hanno fatto il bello e cattivo tempo e gli scandali scoppiati a macchia di leopardo in tutta la penisola non hanno fatto altro che allontanare ulteriormente gli italiani dalla politica o li spingono a votare il movimento creato dal comico Beppe Grillo.

Tutti s’affannano a definire il movimento capeggiato da Grillo “antipolitica”, già perché l’attuale sistema basato sulle ruberie come la vogliamo chiamare?

Le ideologie ormai si sono dissolte, destra, sinistra, comunismo sono concetti astratti o privi di significato e tutti i politici che hanno portato la nazione a rischiare il fallimento sono ancora tutti li a chiedere il voto. Nascono nuovi partiti, qualcuno travestito da “fondazione”, l’ultimo a scendere in campo Montezemolo….. non se ne può più….

Sinceramente in tutto questo marasma è difficile capirci qualcosa e la previsione che parla di oltre il 50% di astensionisti sarà realtà e all’orizzonte c’è l’ingovernabilità, ed i “mercati” provvederanno a sotterrare ancor di più l’asfittica economia di quello che una volta era il “bel paese”….


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. elezioni monti italia

permalink | inviato da astronik il 18/11/2012 alle 21:11 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


24 giugno 2010

Dalle stelle alle stalle




Abbiamo aspettato quattro anni, volevamo goderci il titolo di Campioni del Mondo ma quelli del 2010 saranno ricordati come quelli più deludenti per la nazionale di calcio italiana.

A dire il vero stavolta non c’era la solita magica atmosfera che di solito precede questo evento….. qui a Potenza le strade non sono state, come nelle altre edizioni dei mondiali, riempite di bandiere o di nastri tricolori che ben rendevano l’atmosfera festosa.

Dopo l’esordio con l’Uruguay s’è capito che stavolta la nostra formazione non era competitiva, abbiamo arraffato un pareggio che ha lasciato l’amaro in bocca. La conferma della scarsa qualità del team azzurro la si avuto nella gara contro i quasi dilettanti della Nuova Zelanda, altro pareggio raggiunto con un rigore dubbio. Il fondo lo abbiamo toccato oggi con la Slovacchia che ci ha sonoramente mazziati. Ora le polemiche impazzeranno….. per mesi leggeremo di tutto sul naufragio dei Campioni del Mondo nel mondiale sudafricano.

Il borioso Lippi non è lo stesso del 2006 e la squadra portata in Sudafrica è la brutta copia di quella che alzò la coppa in Germania, ma il fiasco è figlio illegittimo del campionato italiano laddove la squadra che ha vinto lo scudetto è composta da 11 stranieri…… per cui il meglio del calcio italiano è rappresentato da tanti mediocri calciatori che fanno, nel campionato italiano, i comprimari alle stelle straniere. Poi ci ha pensato Lippi a complicare le cose con convocazioni cervellotiche, troppi giocatori anziani e spremuti, Cannavaro su tutti, qualche giocatore che nel campionato ha giocato poco per infortunio, come Gattuso e Camoranesi. La sfortuna ha voluto che uno dei pochi talenti come Pirlo s’è infortunato e il quadro è completo.

Lo spettacolo offerto quest’anno dagli azzurri è stato veramente penoso, forse eravamo inseriti nel girone più facile ma i “nostri” hanno avuto l’abilità di arrivare ultimi. In campo sembravano dei novellini surclassati fisicamente e tecnicamente dagli avversari che nelle classifiche della FIFA stanno dietro di noi di oltre 50 posti….. Guardare le tre partite per i tifosi italiani è stata una sofferenza indicibile tant’è che abbiamo accolto la fine della partita contro gli slovacchi come una liberazione.

Quindi riponiamo le bandiere in soffitta e godiamoci le partite delle altre nazionali speranzosi che il nuovo corso della  "nostra" nazionale sia improntata ad una pronta rinascita. Consigliamo a Lippi, che verrà giustamente massacrato dalla critica, di godersi i soldi che s'è guadagnato fino ad oggi, e se è onesto restituisca gli stipendi degli ultimi due anni……



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. italia lippi nazionale mondiali sudafrica

permalink | inviato da astronik il 24/6/2010 alle 23:46 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
sfoglia     febbraio        aprile
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
OLA
BASKET LUCANO
POLITICA
LA CITTA' DI POTENZA
SPORT LUCANO
SPORT... IN GENERE
BASILICATA
AMBIENTE
TRASTULLO

VAI A VEDERE

SOLOLIBERALANIMA
CIRCOLO ANGILLA VECCHIA
ENZO FIERRO BLOG
MELANDROWEB
IL QUOTIDIANO DELLA BASILICATA
GAZZETTA DEL MEZZOGIONO
Libera cittadinanza
Liberi da OGM
DISINFORMAZIONE
IL MIO TG
FEDERBASKET BASILICATA
BASILICATANET
SOCIETA' CIVILE
PEPPINO IMPASTATO
CORRIERE DELLA SERA
REPUBBLICA
COMUNE DI POTENZA
ITALIA NOSTRA
ARTICOLO 21
TELEVIDEO RAI
ANSA BASILICATA
ECOAGE
APT BASILICATA
ARPAB
VISITA LA LUCANIA
UNIVERSITA' DI BASILICATA


 
Astronik Antonio Nicastro
Crea il tuo badge

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CERCA